CONSIGLI PER L’ACQUISTO DEL DIVANO PERFETTO

In questo periodo in cui trascorriamo molte ore nella nostra casa, poniamo maggiore attenzione ai complementi d’arredo che ci circondano e vorremmo rinnovare le nostre stanze adattandole ai nostri gusti attuali e alle nuove tendenze. Sicuramente la scelta del divano non è una decisione facile…diciamocela tutta: che casa è una casa senza un divano che ci soddisfa?

Per questo, dato che ci prendiamo cura di voi da oltre 50 anni, vorremmo coccolarvi in questi giorni in cui non vi è possibile venire nel nostro showroom, dandovi 4 consigli per l’acquisto del divano adatto alle vostre esigenze. 



1.     Innanzitutto, valutate bene lo spazio a vostra disposizione. Nello specifico, prestate attenzione alle proporzioni: il divano deve essere adatto alla grandezza della stanza e deve poter lasciare anche il posto per altri complementi dell’ambiente come un tavolo, un mobile per la televisione oppure una libreria.

 

2.     Una volta stabilita la misura ideale, ricordatevi sempre di provare personalmente il modello in questione: non sceglietelo da catalogo, perché senza toccare con mano il prodotto potreste non tenere in conto aspetti come l’altezza dello schienale, la seduta e la sua densità (che non deve essere né troppo morbida né troppo rigida). Fate sempre una prova anche coricandovi…tanto lo sappiamo che a casa non state sempre e solo seduti!

 

3.     Passiamo poi alla scelta del rivestimento del divano: vera pelle o tessuto?

Ognuno dovrà valutare in base alla propria famiglia. Ovviamente le esigenze saranno diverse per chi ha ad esempio dei bambini o degli animali, oppure delle allergie specifiche come l’allergia agli acari della polvere.

Indubbiamente, il rivestimento più pratico in assoluto dal punto di vista della manutenzione è la vera pelle. Sia in presenza di bambini, che quindi potrebbero mangiare e giocare sul divano, che di soggetti allergici, basterà pulire il divano semplicemente con un panno morbido inumidito con acqua e sapone di Marsiglia.

Sfatiamo inoltre il falso mito che la pelle fa freddo d’inverno e caldo d’estate: la pelle assume la temperatura che c’è nell’ambiente. Quindi, riscaldando la stanza d’inverno o raffreddandola d’estate, si potrà regolare anche la temperatura della pelle stessa.

Sicuramente, la spesa iniziale sarà più consistente rispetto all’acquisto di un divano in tessuto, ma capirete presto di aver fatto un buon investimento.

Se però per motivazioni personali ritenete che la pelle non sia l’opzione corretta, esistono comunque degli ottimi tessuti con trattamenti antimacchia e idrorepellenti. Cosa succederebbe se vi dovesse capitare di rovesciare liquidi o di macchiare il tessuto con cioccolata, olio, caffè, pennarelli? Niente!

Il più delle volte basterà adoperare un panno assorbente e successivamente un panno morbido imbevuto di acqua e sapone. In alternativa potrete sfoderare il divano e lavare in lavatrice la fodera per rimuovere non solo la macchia ma anche la polvere depositata sul tessuto. Questo procedimento è consigliabile farlo almeno una volta all’anno. Ovviamente se però non ve la sentite di fare tutto ciò da casa rivolgetevi a una lavanderia di fiducia, portando con voi le istruzioni di lavaggio fornite all’acquisto.

Per quanto riguarda invece l’ecopelle o la pelle rigenerata, che molti negozi vendono come materiali praticissimi e paragonabili alla pelle, vi consigliamo di non acquistare divani di questo tipo: durano poco e si rovinano molto facilmente.

 

4.     Passiamo ad un’ultima considerazione: il divano che state scegliendo deve essere anche divano-letto? Esistono dei modelli di divano-letto con reti e materassi simili a quelli dei veri e propri letti, che però non influenzano l’estetica e la comodità del divano. Proprio per questo non abbiate paura nell’optare per un divano-letto, che sicuramente se vorrete ospitare un parente oppure dormirci regolarmente vi tornerà molto utile!



Ricapitolando: valutate gli spazi a vostra disposizione; provate di persona il divano; scegliete accuratamente il rivestimento (ricordandovi dei vantaggi che ciascun materiale vi può offrire); ed infine considerate l’opzione divano-letto.  

Siamo giunti quasi al termine di questo articolo, ma prima di salutarvi vorremmo ricordarvi che nelle prossime settimane parleremo ad esempio di come potrete iniziare a riflettere sulla scelta del divano perfetto direttamente da casa, grazie a un servizio gratuito disponibile qui sul nostro sito. Infatti, seppur come abbiamo spiegato poco fa sia necessario valutare di persona, in questo periodo in cui ciò non è possibile, potrete usufruire del configuratore per iniziare a sognare con noi.

 

Alla prossima!

Il contenuto del mio articolo